Back to Top

Portomaggiore

E’ tempo di riscatto per la Sa.Ma. che dopo due sconfitte contro le prime della classe (Motta di Livenza e Porto Viro), sfida la UniTrento in casa.

Coach Cruciani schiera in campo la diagonale Zanni-Albergati, Graziani e Nasari in posto 4, Ferrari e Quarta al centro e Benedicenti libero.

Coach Conci invece fa affidamento alla diagonale Pizzini-Magalini, Pol e Bonatesta di banda, Simoni e Acuti al centro e Lambrini libero.

La partita inizia con un set che prosegue esattamente punto a punto per quasi tutta la sua durata. La Sa.Ma. non inizia in modo brillante, ma è una fase che durerà poco. Le due squadre si rincorrono a vicenda, punto per punto, fino al 21 pari, quando Ciccarelli entra per Quarta in battuta e spacca il set. I giallo blu vanno in vantaggio e creano subito lo stacco che li porta alla vittoria per 25-21.

Il secondo set prosegue sulla scia della fine del primo. Il gioco della Sa.Ma. è avvincente e parte subito in netto vantaggio (5-1). I gialloblu mettono pressione in servizio mettendo in difficoltà la ricezione avversaria (16-9). I trentini ci provano e un ottimo servizio in battuta di Pol e qualche distrazione dei portuensi, porta il punteggio sul 16-12. Un errore del centrale Acuti e un muro di Albergati riporta la Sa.Ma. alle dovute distanze. Secondo time out del set per Conci, ma al rientro in campo i portuensi hanno la meglio e un errore in battuta di Cavasin chiude il set 25-17 a favore dei gialloblu.

Il terzo set sembra partire come il primo. Un inizio equilibrato almeno fino all’8 pari quando però la Sa.Ma. guadagna un break approfittando di un errore dello schiacciatore Pol (10-8). Primo timeout per Conci che si rivela efficace grazie al buon turno in battuta di Pizzini (12-10). Ottimo l’ingresso in campo di Masotti che con un turno in battuta riporta i gialloblu alla parità e poi al vantaggio (19-14). Ormai i portuensi vogliono chiudere presto set e match ed è un altro errore in battuta degli ospiti a chiuderlo 25-18 a favore dei gialloblu.

Una vittoria cercata e guadagnata quella della Sa.Ma. che è il risultato del lavoro fatto in palestra durante la settimana.

Ma già domani si torna a lavorare duramente perché sabato i nostri ragazzi saranno in trasferta a Prata di Pordenone per un’altra avvincente sfida!

Sa.Ma. Portomaggiore – UniTrento 3-0 (25-21/25-17/25-18)

Sa.Ma. Portomaggiore: Nasari 11, Albergati 9, Graziani 7, Ferrari 6, Quarta 5, Masotti 1, Zanni 1, Benedicenti L, Ciccarelli, Bragatto ne, Gabrielli L2 , Marzola ne.

UniTrento: Bonatesta 10, Simoni 7, Acuti 6, Pol 6, Cavasin 3, Pizzini 3, Magalini 2, Lambrini L, Bristot, Depalma, Marino, Dell’osso ne.

C’è stato poco da fare ieri sera contro la capolista Delta Volley Porto Viro che ha messo ko i nostri ragazzi sfoderando la sua miglior pallavolo. Sapevamo che sarebbe stato difficile riuscire a portare a casa punti contro la prima in classifica ed infatti così è stato.

Coach Cruciani mette in campo Zanni-Albergati in diagonale, Quarta-Ferrari al centro, Graziani-Nasari in posto quattro, Benedicenti libero.

Mentre coach Previato (assente Zambonin) inizia il match con la diagonale Kindgard-Cuda, Sperandio e Bargi in posto tre, Vinti e Lazzaretto schiacciatori, Lamprecht libero.

Inizia così il primo match per la Sa.Ma. senza capitan Vanini, rimasto infortunato settimana scorsa contro la HRK Motta di Livenza, procurandosi la rottura del legamento crociato e avendo così finito la stagione.

L’inizio del primo set fa ben sperare con le due formazioni che viaggiano a braccetto fino all’8 pari, da quel momento inizia il monologo di Porto Viro, il quale mantiene con regolarità il cambio palla e piazza la zampata per il primo break importante. Albergati prova a tenere a galla una Sa.Ma. che sembra accusare il colpo ma non c’è niente da fare, i nero fucsia chiudono il set a 25-16.
Il secondo set inizia subito con Porto Viro in vantaggio 6-2. I portuensi commettono troppi errori, soprattutto in battuta (10-5). Graziani e Albergati provano ad accorciare le distanze, ma Porto Viro non ne vuole sapere e sale 17-10. Portomaggiore non trova regolarità in cambio palla e il set prosegue come la fotocopia della seconda metà del primo (25-16). Il set vede l’esordio stagionale di Marco Marzola che si toglie i panni di assistent coach e rimette quelli lasciati due stagioni fa da giocatore. In bocca al lupo Marco per questo nuovo inizio.

Con l’inizio del terzo set ci si aspetta una reazione da parte dei ragazzi gialloblu. Si parte con un 5 pari che fa ben sperare, ma Lazzaretto allunga le distanze (12-8). Marzola sostituisce nuovamente Zanni.  Arriva la reazione con Albergati e Nasari che spingono Portomaggiore ad una difficilissima rimonta (23-19), ma i nero fucsia vogliono chiuderla velocemente e il set finisce 25-20 per i padroni di casa.

La Sa.Ma. porta a casa la seconda sconfitta di fila, complice però un calendario non proprio favorevole visto che ha fatto affrontare ai gialloblu le prime due della classe, entrambe in lotta per il salto di categoria.

Si torna quindi ora in palestra a lavorare e a preparare al meglio il match di Lunedì 7 dicembre contro la UniTrento, match che si giocherà anche in questa occasione al palazzetto dello sport di Ferrara.

Biscottificio Marini Delta Porto Viro – Sa.Ma. Portomaggiore 3-0 (25-16/25-16/25-20).

Sa.Ma. Portomaggiore: Albergati 13, Graziani 10, Nasari 3, Quarta 3, Ferrari 2, Zanni 2, Benedicenti L, Bragatto, Ciccarelli, Marzola, Masotti, Gabrielli L2 ne.

Biscottificio Marini Delta Porto Viro: Lazzaretto 16, Vinti 12, Sperandio 10, Bargi 8, Cuda 5, Kindgard 1, Lamprecht L, Aprile ne, Bellia ne, Bernardi L2 ne, Dordei ne, Marchesan ne, Zorzi ne.

 

Prima vittoria in casa per la Sa.Ma. Portomaggiore che batte per 3-1 la Med Store Macerata nel recupero della prima giornata di campionato. Infatti ieri sera i gialloblu avrebbero dovuto affrontare la ViViBanca Torino, ma causa covid la partita è stata rimandata a data da destinarsi.

Vediamo come i Coach Cruciani e Di Pinto hanno schierato i sestetti in campo ad inizio match.

Per la Sa.Ma. Portomaggiore scende in campo la diagonale Vanini-Albergati, Graziani e Nasari banda, Ferrari e Quarta, di nuovo disponibile, al centro e Benedicenti libero.

Per la Med Store Macerata Monopoli al palleggio Ferri opposto, Margutti e Snippe in banda, Calonico e Sanfilippo al centro e Gabbanelli libero.

Il primo set parte equilibrato punto a punto, poi 2 punti in attacco di Nasari e un ace di Ferrari fanno chiamare il primo time out a Macerata al 9-6. La Sa.Ma. arriva al 12-7 fermata solo da un errore in battuta di Ferrari. Macerata mette il turbo e recupera arrivando a 16-14. Anche Cruciani chiama time out, ma non basta e Margutti porta il punteggio 17 pari con due mani out su Albergati.
Arriva la reazione dei nostri ragazzi e due attacchi vincenti di Nasari, Albergati e un muro vincente di Quarta costringono al secondo time out Di Pinto (20-17). Si arriva al 20 pari, ma un attacco vincente e due ace di super Albergati portano la Sa.Ma. 24-20. Quarta chiude 25-21.

Si parte di nuovo punto a punto nel secondo set. Macerata accelera e mette pressione al servizio e questa volta i padroni di casa accusano il colpo (8-11) , Cruciani chiama il suo primo time out. Macerata non ne sbaglia una e arriva all’11-18 con fiducia e tanta concretezza. Il set ormai è nelle mani dei marchigiani che lo chiudono rapidamente 17-25.

Si azzera tutto e si ricomincia con il terzo set che parte, nuovamente, con molto equilibrio tra le due formazioni. Macerata spinge ancora al servizio e si porta sul 7-10. Ottimo anche il gioco al centro per la formazione ospite con entrambi i posti 3 in doppia cifra. Portomaggiore riprende ad avere fiducia nel cambio palla ma non riesce a trovare la zampata per diminuire lo svantaggio (12-15). Ci pensa Nasari a riportare in punteggio al 15 pari con due attacchi vincenti e un muro. Arriva la reazione della Sa.Ma. e coach Di Pinto chiama due time out di fila. Ormai i giallo blu hanno messo il turbo e non c’è più storia (23-19). Macerata non molla e due errori di troppo e un ace di Snippe fanno chiamare time out a Cruciani sul 23-21. Ci pensa di nuovo Nasari che su uno scambio lungo chiude il set 25-22.

Non si può dire che questo non sia un match equilibrato, anche il quarto set parte con un punto a punto fino a metà. Poi Albergati porta la Sa.Ma. in vantaggio 16-13. Time out per Macerata. Ma ormai Portomaggiore è determinato e vuole chiudere qui la partita; un muro di Quarta segna il 19-13. Altro time out per Macerata che si vede ormai in difficoltà (20-13). Alla fine del set i gialloblu si concedono un paio di errori, ma ci pensa Capitan Vanini a chiudere il set in battuta 25-19.

Una vittoria importante quella di ieri sera, i ragazzi hanno dimostrato una grande forza reagendo ai momenti di difficoltà in campo. Hanno saputo mantenere sempre l’attenzione giusta e la prestazione ne ha beneficiato. L’obiettivo è continuare a crescere e a lottare tutti insieme. Domenica arriva a Ferrara la HRK Motta di Livenza, un’altra candidata al salto di categoria, noi siamo certi che anche tra 7 giorni i ragazzi venderanno cara la pelle.

Sa.Ma. Portomaggiore – Med Store Macerata 3-1 (25-21/17-25/25-22/25-19)

Sa.Ma. Portomaggiore: Albergati 20, Nasari 14, Quarta 12, Graziani 11, Bragatto 2, Vanini 2, Ferrari 1, Benedicenti L, Gabrielli L2, Masotti, Zanni, Ciccarelli ne.

Med Store Macerata: Ferri 16, Sanfilippo 16, Margutti 12, Calonico 10, Snippe 9, Monopoli 1, Pasquali 1, Gabbanelli L, Cordano, Pahor, Princi, Risina L2 ne.

Super match quello che si è visto giocare ieri sera al Palasport di Ferrara. I gialloblu hanno tentato il tutto per tutto per portare a casa punti, ma i leoni di Motta hanno avuto la meglio.

Come sempre, vediamo prima come sono entrate in campo le due formazioni.

Per Coach Cruciani: Vanini-Albergati, Nasari e Graziani, Quarta e Ferrari e per finire Benedicenti libero.

Per Coach Lorizio: Alberini-Gamba, Scaltriti e Saibene, Luisetto e Arienti e Battista libero.

Il primo set parte equilibrato con i nostri ragazzi sempre in vantaggio fino al 6 pari. A seguire Motta approfitta di qualche distrazione della Sa.Ma. e arriva al 9-13 dove Cruciani chiama il primo time out.

Ci provano i padroni di casa a riprendere i bianco-verdi, ma rimangono sempre indietro di qualche punto (13-17).

Reazione da parte di Portomaggiore che tenta il tutto per tutto arrivando al 19-23 e questa volta tocca a Motta chiamare time out.

Nasari, Quarta e Albergati portano il punteggio a 22-24, secondo time out per coach Lorizio.

Al rientro in campo i bianco verdi chiudono il set 22-25.

Parte bene la Sa.Ma. al secondo set portandosi subito in vantaggio 5-2 facendo chiamare time out alla squadra ospite.

Prova a rimontare Motta ma rimane comunque sotto 8-6.

Si prosegue punto a punto ma la Sa.Ma rimane sempre in vantaggio 12-10

Si scaldano gli animi ma si prosegue costantemente fino al 15 pari.

Motta in vantaggio per la prima volta nel set 17-18 e Cruciani chiama il secondo time out.

I bianco verdi hanno una bella reazione e salgono 18-22. I nostri ci provano ma Gamba decide di chiudere il set 19-25.

La situazione inizia a farsi calda. Il terzo set vede una Sa.Ma agguerrita pronta a tutto per portarsi a casa punti e una Motta che vuole chiudere velocemente il match.

I giallo blu partono in vantaggio e ci pensa Albergati con tre punti consecutivi a creare uno stacco 12-9.

Motta non molla e dopo un ace Cruciani chiama time out.

Siamo al 15 pari. I giallo blu creano un piccolo stacco ma gli avversari non mollano e stanno con il fiato sul collo 21-20.

Dopo un servizio a rete e un attacco out di Gamba, coach Lorizio chiama time out. Ci pensa Nasari al rientro in campo a chiudere il set e a riaprire la partita 25-22.

L’ultimo set parte di nuovo sul filo dell’equilibrio con entrambe le formazioni che non vogliono mollare. Si arriva all’8 pari, ma un muro su Graziani e un attacco degli avversari li portano all’8-10.

Cruciani chiama time out, ma al ritorno in campo il nostro capitano Andrea Vanini subisce un infortunio al ginocchio che lo costringerà ad uscire dal campo. Ora tocca al nostro Zanni dirigere il gioco.

C’è una bellissima reazione dei nostri ragazzi che tentano davvero il tutto per tutto. Quello che si vede in campo è davvero spettacolo un bello spettacolo da parte di entrambe le formazioni. Il set continua combattuto punto a punto, fino a un tiratissimo 23 pari, quando una distrazione dei nostri e un ace di Gamba danno la vittoria per 23-25 ai leoni di Motta di Livenza.

Questa è la prima sconfitta in campionato senza punti per i gialloblu dopo 399 giorni.

I nostri ragazzi hanno dimostrato, come avevamo detto ad inizio stagione, che daranno del filo da torcere a tutti.

Vogliamo mandare un augurio di pronta guarigione e un abbraccio al nostro capitan Vanini che sappiamo ce la metterà tutta per tornare presto in campo.  

Queste le dichiarazioni di Coach Cruciani al termine dell’incontro: ‘’ Un vero peccato sotto molteplici punti di vista, sapevamo che per giocare alla pari con Motta bisognava mettere in campo una prestazione veramente di grande valore tecnico e agonistico. Dopo una partenza un po' timida sotto l’aspetto caratteriale la squadra è cresciuta ed ha dimostrato qualità e solidità. Siamo riusciti a riaprire una partita che ci vedeva in svantaggio di due set e credo di non sbagliare nel dire che meritavamo almeno di portarla al tie break. I ragazzi ci hanno provato fino alla fine, anche riaprendo un quarto set che sembrava ormai nelle mani di Motta. Peccato perché degli episodi nella parte finale del quarto set hanno servito sul piatto d’argento la vittoria ai nostri avversari. Ci tengo a fare i complimenti ai ragazzi, perché non vanno valutati solo gli errori, quelli vanno analizzati, ma ciò che va valutato è la presenza in campo e la prestazione e nessuno può dire che Portomaggiore non ci abbia provato. Testa alla prossima e un in bocca al lupo al nostro capitano, speriamo di riaverlo presto con noi. “

Sa.Ma. Portomaggiore – HRK Motta di Livenza: 1-3 (22-25/19-25/25-22/23-25).

Sa.Ma. Portomaggiore: Albergati 20, Nasari 15, Graziani 12, Ferrari 7, Quarta 4, Vanini 1, Benedicenti L, Ciccarelli, Masotti, Zanni, Bragatto ne, Felloni ne, Gabrielli L2 ne.

HRK Motta di Livenza: Gamba 31, Saibene 14, Scaltriti 11, Arienti 10, Luisetto 8, Alberini 1, Mian 1, Battista L, Basso, Tonello, Nardo ne, Pinali ne.

Pronta a tornare sul taraflex del Palazzetto dello Sport di Ferrara la Sa.Ma. Portomaggiore di coach Cruciani. Questa volta per recuperare la prima giornata di campionato che fu rimandata a causa dei numerosi contagi nel gruppo squadra marchigiano. Sicuramente il fatto di poter scendere di nuovo in campo, nonostante il rinvio della gara contro il Volley Parella della quarta giornata, è già di per sé una notizia positiva. Questo garantirà a Vanini e compagni di continuare il naturale percorso di crescita ripreso dopo il balbettante inizio di stagione (3 rinvii nelle prime 5 giornate).
I ragazzi giallo blu hanno da dimostrare che l’opaca prestazione di domenica scorsa contro Montecchio può essere migliorata nonostante avranno di fronte una Med Store Macerata che può vantare nella sua rosa giocatori esperti e di primissimo livello come capitan Monopoli, lo schiacciatore olandese Snippe, il centrale Calonico e con la cartuccia pronta di quel Dennis che è in attesa solo del via libera dalla federazione internazionale. Non va dimenticato il giovane opposto Ferri, che tanto bene ha fatto nel precampionato e nell’unica giornata disputata e il libero Gabbanelli. Chiude la rosa il giovane centrale classe 2000 Sanfilippo.
I marchigiani vengono anche loro da una sconfitta sul campo della Gamma Chimica Brugherio (3-1) ma ad onor del vero i ragazzi di coach Di Pinto sono scesi in campo senza lo schiacciatore Margutti e con una condizione non ottimale visto la lunghissima quarantena a cui sono stati sottoposti.
Entrambe le squadre si presenteranno con maggiore brillantezza a questo incontro e la speranza è di poter assistere ad uno spettacolo di alto livello tecnico e agonistico.
Abbiamo chiesto al nostro coach Simone Cruciani di presentarci l’incontro.
‘’ Sicuramente affrontiamo un avversario costruito per vincere ma non ci faremo intimorire dalla grande qualità che c’è oltre la rete. Proveremo a mettere in campo la nostra pallavolo e a mettere pressione a Macerata cercando di far evidenziare le loro criticità. Ovviamente serve una prestazione di più alto valore rispetto a quella della settimana scorsa. Coach Di Pinto, dall’alto della sua esperienza, saprà sicuramente amalgamare bene tutti i suoi giocatori e avrà studiato attentamente le nostre caratteristiche. Sarà quindi per noi importante essere molti uniti e sostenerci tra tutti gli effettivi negli eventuali momenti di difficoltà che potranno presentarsi nell’arco della gara, ma soprattutto essere pronti ad affondare il colpo appena ci sarà la possibilità. Servirà una gara matura e alla fine tireremo le somme.
I ragazzi si sono allenati con maggiore continuità in questa settimana e mi sembra che l’attenzione sia alta, anche perché in cuor nostro abbiamo l’obiettivo di metterci alle spalle la gara di settimana scorsa.’’
Quindi l’appuntamento è per domani 15 Novembre alle ore 20:00. Ricordiamo che la gara verrà disputata a porte chiuse.
Potrete seguire la diretta nella nostra pagina facebook.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. . Può conoscere i dettagli consultando la Normativa privacy policy accedendo al link a fianco. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Garante Privacy e Normativa