Back to Top

Portomaggiore

Non è stato il miglior inizio anno per la Sa.Ma. che ieri sera da Macerata è tornata a tasche vuote perdendo per 3-1.

La Med Store ha messo in campo una prestazione continua e molto determinata (il fatto di aver giocato anche settimana scorsa può aver sicuramente aiutato gli uomini di coach Di Pinto) ma ad aver spostato gli equilibri è stato sicuramente l’esordio in stagione di Dennis (28 punti per lui a fine set con il 54% in attacco). L’opposto cubano ha dimostrato di essere ancora il giocatore che tutti noi ricordavamo bene.

Coach Cruciani conferma il sestetto iniziale con Marzola e Albergati in diagonale, Nasari e Graziani di banda, Quarta e Ferrari al centro e Benedicenti libero.

Cambiano invece le cose per Di Pinto che rispetto al girone di andata si trova senza Snippe ma con un Dennis in più sulla diagonale con Monopoli. In posto quattro Ferri e Margutti, al centro Calonico e Pizzichini, (esordio stagionale anche per lui) libero Gabbanelli.

Primo set da dimenticare per il quale abbiamo veramente poco da dire. La Med Store parte con un turno in battuta di Dennis che crea uno stacco di ben 9 punti (9-0). Inutili gli sforzi di Cruciani di cercare di sbloccare i ragazzi, la ricezione è messa in difficoltà e Macerata chiude in scioltezza il set 25-12.

La storia cambia nella seconda frazione dove i gialloblu tornano in campo più decisi e determinati. Il set è un equilibrio tra le due squadre dove nessuna delle due prevale in modo particolare sull’altra. Migliorano i fondamentali della Sa.Ma. specialmente il cambio palla. Sarà l’ex di turno Andrea Nasari a chiudere il set con un grande attacco di palla alta da posto 4 (24-26).

Il terzo e quarto set sono uno la fotocopia dell’altro. Parte bene Macerata che si porta avanti di alcune lunghezze già ad inizio set. Questo gli permette di essere sempre in vantaggio e di non soffrire per qualche errore di troppo. Errori che invece costano cari alla Sa.Ma. che perde prima 25-17 poi 25-18.

Sapevamo che il nuovo assetto di Macerata ci avrebbe fatto trovare una squadra del tutto diversa da quella del girone di andata e che probabilmente per loro sarebbe stata un’ultima spiaggia per provare a rientrare in classifica visto il forte ritardo che hanno dalla testa della corsa, ma nonostante questo la prestazione generale è figlia forse di quell’inizio shock del primo set che ha minato un po' le certezze dei portuensi. Nessun dramma per gli uomini di Cruciani che si tengono stretti i 21 punti in classifica e si preparano al trittico di gare casalinghe. Il primo dei tre match sarà contro Brugherio domenica 17 Gennaio.

Med Store Macerata – Sa.Ma. Portomaggiore 3-1 (25-12/24-26/25-17/25-18)
Sa.Ma. Portomaggiore: Nasari 14, Albergati 12, Graziani 11, Quarta 5, Bragatto 3, Ferrari 2, Ciccarelli 1, Marzola 1, Zanni 1, Benedicenti L, Gabrielli L2, Masotti.

Med Store Macerata: Dennis 28, Ferri 13, Pizzichini 10, Calonico 9, Margutti 8, Monopoli 2, Gabbanelli L, Princi, Cordano ne, Pahor ne, Pasquali ne.

 
Finisce in bellezza il 2020 per la Sa.Ma. Portomaggiore. I ragazzi di coach Cruciani, infatti, vincono il match di stasera a Torino, contro la ViViBanca, per 3-0, conquistando non solo la quinta vittoria consecutiva, ma anche il secondo posto in classifica grazie ai 3 punti guadagnati.
Una vittoria che riscatta la non brillante prestazione di domenica scorsa.
Partiamo, come sempre, dalle formazioni scese in campo.
Per Cruciani abbiamo la diagonale Marzola-Albergati, Nasari e Graziani in posto quattro, Ferrari e Quarta al centro e Benedicenti libero.
Pere coach Simeon, invece, Filippi-Gerbino diagonale, Gasparini e Genovesio di banda, Piasso e Maletto al centro e Valente libero.
La partita inizia subito in modo avvincente con un primo set da cardiopalma. Iniziano bene i padroni di casa che si portano subito avanti di tre lunghezze dai portuensi. La reazione dei gialloblu, però, non tarda ad arrivare, e dopo aver raggiunto gli avversari, al punteggio di 8 pari, sfoderano un ottimo gioco che li porta a comandare il gioco per 14-19. Quando ormai sembra già tutto scritto (19-24), i parellini tirano fuori le unghie e accorciano le distanze arrivando al punteggio di 24 pari e poi 25. Un attacco vincente di Albergati e un ace di Graziani aggiudicano il primo set a Portomaggiore con il punteggio di 25-27. Nota di merito ai centrali Quarta e Ferrari che lo chiudono con il 100% in attacco.
Se il primo set è stato un salire e scendere, il secondo è stato un punto a punto fino alla fine, con un divario di massimo 3 punti avuto solo al 13-10 e al 21-24. Due errori out dei padroni di casa chiudono il set a favore dei gialloblu (22-25).
Tutto regolare nell’inizio del terzo set che parte in modo equilibrato. Arrivati al 5 pari, però, un super turno in battuta di Ferrari (3 ace), crea un distacco di +5. Da qui la Sa.Ma. decide che è arrivata l’ora di chiudere il set e il match. Ormai non c’è storia e il set finisce rapidamente 15-25.
Una vittoria importante, la quinta di fila, che dimostra che i nostri ragazzi guidati da coach Cruciani, stanno facendo bene in palestra. Ricordiamo che i ragazzi solo nell’ultima settimana hanno disputato ben 3 partite.
Bravi!
ViViBanca Torino – Sa.Ma. Portomaggiore 0-3 (25-27/22-25/15-25)
Sa.Ma. Portomaggiore: Albergati 14, Ferrari 12, Nasari 10, Graziani 8, Quarta 6, Marzola 2, Benedicenti L, Bragatto, Masotti, Ciccarelli ne, Gabrielli L2 ne, Zanni ne.
ViViBanca Torino: Gerbino 14, Maletto 9, Genovesio 7, Gasparini 6, Piasso 6, Richeri 3, Filippi 2, Romagnano 1, Valente L, Martina L2, Matta, Cian ne, Mazzone ne, Oberto ne.

Terzo 3-0 di fila per la Sa.Ma. Portomaggiore che nonostante la pausa forzata, causa Covid, di domenica scorsa, dimostra di essere sempre sul pezzo.

Tre punti importanti quelli conquistati ieri sera contro la Bruno Mosca Bolzano, che permettono ai ragazzi di passare un Natale terzi in classifica.

Vediamo come i coach hanno deciso di schierare in campo i loro giocatori.

Per i giallo blu abbiamo la diagonale Marzola-Albergati, di banda Graziani e Nasari, al centro Ferrari e Quarta e Benedicenti libero.

Per coach Palano, invece, ci sono Grassi-Anastasios in diagonale, Ostuzzi e Polacco di banda, Bressan e Gasperi al centro e Brillo libero.

La gara parte sul filo dell’equilibrio, con le due squadre che mantengono con regolarità il cambio palla. Portomaggiore inizia a salire al servizio e questo garantirà un divario che andrà pian piano ad aumentare fino al 19-25 finale. Bolzano comunque prova ad esprimere un gioco rapido che inizia a dare i suoi frutti nel secondo parziale. L’opposto greco Anastasios diventa il principale terminale offensivo e la squadra altoatesina prende coraggio. Nelle file ospiti entra Zanni per Marzola e Ciccarelli per Nasari. Sarà però una grande serie al servizio di Albergati a spezzare gli equilibri e a portare la Sa.Ma. in vantaggio di due set. Nella terza frazione Bolzano cambia in regia facendo subentrare Maccabruni. Portomaggiore comanda con facilità ad inizio set portandosi in vantaggio di 6 lunghezze. Entrano Zanni e Ciccarelli a sostituire Marzola e Albergati, Masotti per Nasari e Gabrielli come libero di difesa. Bolzano rientra in partita sempre per merito del suo opposto Anastasios che a suon di martellate in attacco e con due aces sulla riga di 5 fa impattare il set sul 24 pari. Ci penserà un muro di Quarta e un attacco da seconda linea di Albergati a chiudere il set a favore di Portomaggiore.

Oggi pausa, ma domani, il giorno di Natale, i nostri ragazzi torneranno in campo per prepararsi al doppio match: domenica si giocherà a San Donà di Piave mentre mercoledì a Torino per il recupero della quinta giornata.

Mosca Bruno Bolzano – Sa.Ma. Portomaggiore 0-3 (19-25/20-25/24-26).

Sa.Ma. Portomaggiore: Albergati 18, Graziani 12, Quarta 10, Nasari 6, Ferrari 2, Marzola 2, Ciccarelli 1, Masotti 1, Zanni 1, Benedicenti L, Gabrielli L2, Bragatto ne.

Mosca Bruno Bolzano: Anastasios 15, Bressan 6, Ostuzzi 6, Polacco 5, Gasperi 2, Grassi 1, Maccabruni 1, Brillo L, Marotta L2, Codato ne, Dalmonte ne, Gallo ne, Senoner ne.

Si è concluso 2-3 per la Sa.Ma. il match dell’undicesima giornata del campionato di Serie A3 Credem Banca contro il Volley Team San Donà.
Sicuramente non è stata una delle migliori prestazioni di questo girone di andata, ma i due punti guadagnati stasera non solo portano la quarta vittoria consecutiva per i giallo blu, ma assicurano anche la seconda posizione in classifica.
Per Portomaggiore scendono in campo Marzola-Albergati in diagonale, Nasari e Graziani di banda, Quarta e Bragatto al centro e Benedicenti libero.
Coach Bertocco fa’ invece affidamento alla diagonale Busato-De Santis, Palmisano e Bomben da posto quattro, Zonta e Tassan al centro e Santi libero.
La gara inizia con le due squadre che non decollano da un punto di vista di ritmo di gioco, si va avanti punto a punto fino a metà frazione quando poi la Sa.Ma. decide di mettere il turbo e chiudere il set 18-25.
Nel secondo set entra Ciccarelli per Graziani. I padroni di casa partono decisi e creano un divario troppo grande da essere colmato. I Veneti capovolgono quanto accaduto nel primo set andando a vincere la frazione con il punteggio di 25-18.
Finalmente arriva la reazione positiva dei gialloblu, Marzola e compagni si portano subito in vantaggio di tre lunghezze dal Team Volley (0-3). La risposta dei veneti non tarda ad arrivare e il set continua con un punto a punto che vede, però, la Sa.Ma. sempre in vantaggio. Dopo una finale ripresa della Invent, la vittoria è di Portomaggiore per 21-25.
Ora che la partita sembrava indirizzarsi sui giusti binari Portomaggiore riprende ad essere discontinua su tutti i fondamentali incoraggiando la squadra di casa a credere di poter riaprire il match. Il primo break arriva solo all’8-10 dopo un ace di Nasari, ma da qui il Team Volley recupera e resta sempre in vantaggio fino al 25-19.
Si arriva dunque al quinto set. La Sa.Ma. parte fortissimo arrivando al cambio campo con 5 punti di vantaggio (3-8), ma al secondo fischio di inizio le cose cambiano, San Donà non ci sta a perdere e inizia a rimontare fino al 10 pari. Quando tutto sembrava dover finire nella peggiore delle ipotesi, i ragazzi di Coach Cruciani hanno la svolta che aspettavamo da inizio match e chiudono il set 12-15 vincendo 2-3.
Sicuramente non è stata la miglior prestazione dell’anno ma i due punti guadagnati dopo che le cose sembrano indirizzarsi verso altra direzione devono essere visti come un qualcosa di molto positivo.
E ora si torna in palestra per l’ultima partita dell’anno, e del girone, che si terrà mercoledì 30 a Torino per il recupero della quinta giornata contro la ViVi Banca Torino.
Volley Team San Donà – Sa.Ma. Portomaggiore 2-3 (18-25/25-18/21-25/25-19/12-15)
Sa.Ma. Portomaggiore: Albergati 27, Nasari 18, Quarta 9, Graziani 7, Ferrari 5, Masotti 1, Benedicenti L, Bragatto, Ciccarelli, Marzola, Gabrielli L2 ne, Zanni ne.
Volley Team San Donà: De Santis 26, Bomben 18, Scita 10, Tassan 5, Zonta 2, Palmisano 1, Santi L, Busato, Cherin, Dietre, Mignano.
Ph. Team Volley San Donà
 
E’ già tempo di scendere in campo per la Sa.Ma. Portomaggiore che dopo soli 5 giorni dalla vincente affermazione contro Unitrento si trova ad affrontare l’insidiosa trasferta a Prata di Pordenone. L’obiettivo è quello di confermare il periodo di crescita e provare a portare via punti importanti per la classifica. Impresa non scontata visto che i padroni di casa vengono da un’importante scia di vittorie.
Coach Cruciani fa affidamento a Marzola insieme ad Albergati in diagonale, Ferrari e Quarta al centro, Graziani e Nasari in posto 4 e Benedicenti libero.
Scendono in campo, invece, per coach Mattia: Calderan-Baldazzi in diagonale, Dolfo e Bruno di banda, Bortolozzo e Dal Col al centro e Pinarello libero.
Parte bene la Sa.Ma. che nonostante un punto a punto iniziale si fa subito vedere in forma. Al 6 pari sono Graziani e Albergati a creare il primo break per i gialloblu (7-9). Il set prosegue sul filo dell’equilibrio, ma la Sa.Ma. resta sempre in vantaggio. Il gioco dei nostri ragazzi risulta molto preciso in tutti i fondamentali, e dopo due muri a nostro vantaggio (Ferrari e Albergati) coach Mattia chiama il primo timeout per Prata. Purtroppo per i padroni di casa, serve a ben poco perché ormai i gialloblu hanno ingranato la marcia e nonostante un calo in battuta (3 errori consecutivi) il vantaggio rimane sempre della Sa.Ma. (15-19). Prata inizia a calare in ricezione e dopo il secondo timeout, Nasari decide che il set deve finire 19-25.
Dopo un timido inizio set (2-0) un lungo turno in battuta di Marzola segna la rimonta della Sa.Ma. (3-7). Primo timeout per Prata. Un paio di muri su Graziani fanno riguadagnare punti ai padroni di casa fino all’8 pari. Una situazione di pareggio che prosegue per buona parte del set, fino al 14 pari dove una super difesa di Benedicenti da’ di nuovo inizio al vantaggio gialloblu. Albergati in attacco vincente trascina la Sa.Ma. verso la fine del secondo set, chiudendolo sul 19-25.
Parte bene la Tinet che si porta subito in vantaggio (2-0). Ci pensano allora Graziani (pipe vincente e ace) e Albergati a pareggiare i conti e a portare la Sa.Ma. sul +3 (4-7). Da qui il set prosegue senza troppi intoppi a favore dei gialloblu. Ottime le giocate al centro per Quarta e Ferrari, vincenti le pipe di Graziani. La Sa.Ma. non si ferma più, Prata fatica in difesa, e con il suo quinto muro vincente del match Ferrari chiude set e match 17-25.
“E’ stata una gara davvero ben giocata da tutta la squadra, siamo stati estremamente concreti e cinici. Abbiamo approcciato in maniera davvero molto attenta e la prestazione è salita durante l’arco del match. Sono felice perché il gioco espresso stasera rispecchia in pieno la dedizione che la squadra mette negli allenamenti settimanali. Siamo un gruppo molto unito e queste partite cementano ancora di più le nostre fondamenta, ora sta a noi continuare a costruire qualcosa di sempre più solido. Dobbiamo continuare con questa umiltà e con questa voglia di lavorare, solo in questo modo Portomaggiore potrà togliersi delle belle soddisfazioni, come la vittoria di questa sera”.
Tinet Prata di Pordenone – Sa.Ma. Portomaggiore 0-3 (19-25/19-25/17-25)
Sa.Ma. Portomaggiore: Albergati 17, Graziani 11, Ferrari 10, Nasari 7, Quarta 7, Benedicenti L, Ciccarelli, Masotti, Marzola, Bragatto ne, Gabrielli L2 ne, Zanni ne.
Tinet Prata di Pordenone: Baldazzi 16, Dal Col 10, Bortolozzo 7, Dolfo 6, Deltchev 3, Calderan 1, Bruno, De Giovanni, Gambella, Pinarello L, Bellini ne, Meneghel ne.
Ph. Franco Moret (Tinet Prata di Pordenone)

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. . Può conoscere i dettagli consultando la Normativa privacy policy accedendo al link a fianco. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Garante Privacy e Normativa