Back to Top

Portomaggiore

Dopo quasi 15 anni, torna a Ferrara la pallavolo di livello nazionale, con un progetto di collaborazione tra il Team Volley Portomaggiore e la 4Torri Volley di Ferrara.
Questo l’argomento della conferenza stampa di oggi, 16 Luglio, nel Comune di Ferrara.
Le due società dopo anni di campionati di vertice di serie B hanno deciso di attivare una collaborazione che ha portato all’acquisto dei diritti di serie A e a una sinergia per la crescita di atleti ferraresi, con una serie A, una serie B (che sarà denominata 4 Torri), due serie D, una per società, tutte maschili, oltre alle giovanili femminili e maschili.
La squadra di serie A, che sarà comunque per adesso con la denominazione del Team Volley Portomaggiore , giocherà sia al Palasport di Portomaggiore che di Ferrara, secondo le nuove disposizioni anti-Covid che sapremo solo con il tempo.
L'assessore comunale allo Sport Andrea Maggi sottolinea: "Un orgoglio per Ferrara avere due società che fanno squadra per disputare in sinergia il campionato nazionale di Serie A3". E il presidente Fipav Ferrara Alessandro Fortini sottolinea che "Il progetto è nato per unire tanti intenti, tante persone e tanti progetti articolati con l'obiettivo del ritorno a un campionato di carattere nazionale con due società che restano separate ma collaborano per una finalità comune".
A illustrare il progetto di collaborazione tra le società sportive sono intervenuti, oltre all'assessore Maggi e al presidente Fipav Ferrara Alessandro Fortini, il presidente del comitato regionale Fipav Emilia Romagna Silvano Brusori, il main sponsor 4 Torri Krifi Mauro Baroni, il presidente del “Team Volley Portomaggiore” Claudio Saugo, il direttore generale del "Team Volley di Portomaggiore" Giorgio Marzola, i presidenti degli sponsor ufficiali Alessandro Di Stazio di Energy Pie, Stefano Castaldini della C.P.M, Emanuele Gnudi di Ge Cablaggi, il presidente della asd "4 Torri Volley Ferrara" Massimiliano Bistrot, l'assessore allo sport del Comune di Portomaggiore Dario Bernardi, il direttore marketing del consorzio Progetto Pro Sport Estense Paolo Alberti, il segretario della Fipav Ferrara Cesare Camerani, il responsabile allenatori della Fipav Ferrara Marco Scanavacca e il responsabile decentramento Fipav Ferrara Massimo Gallerani.

Anche Daniele Albergati ha risposto alle nostre domande e ci ha ben illustrato quali sono i suoi obiettivi per la nuova stagione insieme a noi.

"Ho scelto Portomaggiore perché è un'ottima opportunità per me e inoltre ho avuto tantissimi riscontri positivi su quest'ottima società e sul suo allenatore.
Ho incontrato questa squadra l'anno scorso durante i play-off per la promozione e sono rimasto colpito dall'atmosfera che si respirava nel palazzetto e dal calore dei tifosi. Ho seguito la cavalcata dell'anno scorso e la meritata prima posizione che hanno dato onore a questa maglia e sono sicuro che questo anno inizierà con lo stesso entusiasmo e con la stessa carica.
Penso sia importante avere degli stimoli nuovi e cercare sempre di migliorarsi allenandosi bene in settimana e con Simone sicuramente avremo modo lavorare bene e crescere individualmente e come squadra.
Il prossimo sarà sicuramente un anno diverso, un anno senza retrocessioni, un anno di transizione in cui proveremo sicuramente a mettere in difficoltà tutte le squadre che ci troveremo ad affrontare e dimostrare che ci meritiamo di stare in questa categoria.
Non vedo l'ora di mettermi alla prova e di conoscere i miei nuovi compagni di squadra, sono sicuro che ci sarà da divertirsi e che uniti potremo fare un ottimo campionato e toglierci grandi soddisfazioni.
Ringrazio la società per quest'opportunità, metterò tutto me stesso in questo progetto e aspetterò con ansia di conoscere tutti i tifosi e di entrare a far parte di questa società."

Nuovo colpo per la Sa.Ma. Portomaggiore che si aggiudica le prestazioni di Andrea Nasari nella prossima stagione.
Lo schiacciatore di Chieri, classe '96, viene da due stagioni consecutive, una in A2 e una in A3, con la maglia della Menghi Macerata.
Benvenuto Andrea!

I nostri Giorgio e Marco Marzola, rispettivamente Direttore Generale e Direttore Sportivo, hanno consegnato nella sede della Lega Pallavolo Serie A tutta la documentazione necessaria per formalizzare l'iscrizione al campionato di serie A3 2020/21 !
Manca sempre meno all'inizio della nostra nuova avventura!

Abbiamo fatto quattro chiacchiere con Alessandro Graziani per scoprire cosa sarà per lui questa nuova stagione targata Sa.Ma. Portomaggiore.


-Cosa ti ha spinto ad accettare la proposta di Portomaggiore?
Non è stata una scelta molto difficile. So, e ho avuto anche conferme, che la Sa.Ma. è una realtà molto solida. Purtroppo questo momento storico non è facile per tutti, e sembra scontato dirlo ma questo “gioco” per noi è un lavoro e trovare una società solida su cui far partire un progetto non è così scontato.
Poi ovviamente il fatto di ritrovare Simone Cruciani come allenatore mi ha dato una spinta in più perché già da Siena lo ho apprezzato molto. So quanto tiene al lavoro e lui sa quanto ci tengo io, quindi so’ che possiamo tranquillamente andare d’accordo. Certo, magari allenatore e giocatore spesso si pestano i piedi, in senso buono, ma abbiamo sicuramente gli stessi obiettivi, poco ma sicuro!
In ultimo, si sono aggiunte la mia conoscenza di Nasari e un palleggiatore di livello. Il resto della squadra è tutto da scoprire mano a mano.
Quindi gli elementi che mi hanno fatto scegliere Portomaggiore sono più di uno!

-Cosa ti aspetti da questa stagione?
Innanzitutto mi aspetto, e mi auguro, di riuscire a finirla. Spero davvero che la questione Covid-19 sia definitivamente chiusa. Sarà una stagione particolare, senza retrocessioni, e non si sa ancora se potrà esserci il pubblico e quanto. C’è ancora troppa incertezza per fare pronostici generali, ma mi auguro di arrivare ai Playoff.

-Quali obiettivi ti poni con la maglia giallo blu sia da un punto di vista tecnico che da quello umano?
Gli obiettivi che mi pongo dal punto di vista tecnico sono quello di cercare di trasmettere la mia voglia di lavorare anche agli altri, anche se avranno sicuramente la mia stessa lunghezza d’onda sul lavoro, di migliorarmi rispetto alla stagione passata che nonostante la reputo buona tendo a voler sempre migliorare un po’ e dare qualcosa in più, e dare sempre un apporto positivo alla squadra. Dal punto di vista umano ho sempre lo stesso obiettivo ogni anno ed è il mio vanto personale, in qualsiasi società io abbia giocato mi sono sempre lasciato o ritrovato in buoni rapporti e questo sicuramente è stato un più per cui Simone mi ha voluto in squadra, sa che professionista sono e mi ci reputo a 360°. Voglio dare quello che do di solito: professionalità, impegno e risultati.

-Un saluto ai tifosi?
Ci sarà tempo di conoscerci ma spero già di poterli vedere in tribuna il prima possibile. Per me sono come un giocatore in più e non lo dico per dire, il sostegno del pubblico è importantissimo e giocare a porte chiuse sarebbe davvero difficile. Spero quindi di vederli presto in tribuna a festeggiare qualcosa di importante magari!

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. . Può conoscere i dettagli consultando la Normativa privacy policy accedendo al link a fianco. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Garante Privacy e Normativa