Vince e convince la Sa.Ma. al recupero della decima partita del girone di andata del campionato Credem Banca contro la Vigilar Fano.
Una grande prestazione collettiva che ha visto mettere in campo una fluidità di gioco e un'attenzione alta per tutto l'arco dell'incontro.
Tra le file dei padroni di casa ancora out il libero Benedicenti, mentre Fano deve ancora fare a meno dello schiacciatore Ruiz.
Questi quindi i sestetti schierati da coach Cruciani e coach Pascucci: Portomaggiore scende in campo con la diagonale Marzola-Albergati, schiacciatori di posto quattro Nasari e Graziani, al centro Quarta e Ferrari, libero Gabrielli; la Vigilar Fano, invece, schiera al palleggio Cecato, opposto Lucconi, gli schiacciatori Tallone e Ulisse, al centro Bartolucci e Ferraro, e libero l'ex di turno Cesarini, gradito ritorno tra le mura di Portomaggiore.
Il match inizia con una Sa.Ma. inarrestabile, un ottimo turno al servizio di Nasari porta in vantaggio la squadra 6-2, un divario che va via via aumentando (16-7). L'ottimo servizio di Portomaggiore agevola l'esecuzione del fondamentale di muro che mette fuori gioco gli attaccanti principali della squadra ospite. Il set si chiude agevolmente con il punteggio di 25-13.

Nella seconda frazione è Fano che spinge subito al servizio con l'opposto Lucconi che entra in questo modo in partita dopo un primo set decisamente sottotono. Fano detta i ritmi di gioco e imbriglia il cambio palla avversario. Fano continua a premere sull'acceleratore con le sue bocche di fuoco portandosi in vantaggio di 9 lunghezze (8-17). Proprio nel momento di massima difficoltà Portomaggiore non molla e riprende a tessere le trame del suo gioco. Si riporta sotto grazie a un buon turno al servizio di Quarta e una serie di errori consecutivi della squadra ospite. Fano si aggiudica il set 22-25 ma Portomaggiore è perfettamente in partita. Buono l'ingresso di Zanni su Marzola a metà set.
 Il terzo set inizia sul filo dell'equilibrio con le due squadre che mantengono una buona continuità di cambio palla. A metà della frazione (13-12) la Sa.Ma. spacca il set con Albergati e Nasari che mettono a terra una serie di palloni importanti che segnano definitivamente le sorti del set. I due laterali gialloblu saranno al termine dell'incontro i due maggiori terminali offensivi rispettivamente con 27 e 15 punti. Portomaggiore si porta in vantaggio concludendo il set con il punteggio di 25-19. 
Nel quarto ci si aspetta la reazione di Fano e l'inizio sembra confermare questa aspettativa. Ferro mette subito pressione con il servizio alla ricezione portuense. Dopo qualche incertezza iniziale la ricezione ricomincia a funzionare e Marzola riesce a innescare l'attacco al centro della rete con maggiore continuità ed efficacia. Non solo il reparto centrali in questo frangente del set è perfettamente in ritmo e dentro al match ma anche tutti gli attaccanti esterni sono serviti magistralmente da Marzola. Fano fatica a tenere il ritmo e per rischiare la rimonta inanella qualche imprecisione di troppo che sommata alla fiducia dei ragazzi di coach Cruciani spiana la strada all'agevole vittoria del quarto set (25-19) e della partita.
Una grande prova corale che fa ben sperare per il proseguo del cammino in questo incerto girone bianco di Serie A3 Credem Banca. 
Con questa vittoria Portomaggiore affianca Porto Viro al secondo posto in classifica a quota 27 punti ma con due gare in più rispetto alla squadra veneta.
Il prossimo impegno sarà con una diretta concorrente per l'accesso ai primi sei posti di playoff, quel Montecchio che nella gara di andata l'ha spuntata al tie break in quel di Ferrara.

Sa.Ma. Portomaggiore - Vigilar Fano 3-1 (25-13/22-25/25-19/25-19)
Sa.Ma. Portomaggiore: Albergati 27, Nasari 15, Quarta 10, Graziani 8, Ferrari 7, Masotti 2, Ciccarelli 1, Marzola 1, Zanni 1, Gabrielli L, Benedicenti L2 ne, Bragatto ne. 
Vigilar Fano: Lucconi 19, Tallone 11, Ferraro 8, Ulisse 5, Cecato 4, Bartolucci 3, Silvestrelli 3, Durazzi 1, Ferro 1, Cesarini L, Roberti, Girolometti L2 ne, Gori ne, Ruiz ne.